EXPO niamo: nove fotografi per nutrire il Pianeta

Pubblicato febbraio 11, 2015 in Mostre di Fotografia

Exponiamo Fotografi

Non so voi, ma io oramai sono stata così tanto bombardata negli ultimi due anni da questa storia dell’EXPO (nel bene e, purtroppo, nel male) che oramai sento quasi il dovere, la necessità di andarci. Più che altro per curiosità, per vedere fin dove la pazzia italiana può arrivare. Sì, perchè io al progetto EXPO Italia non ho mai creduto; un po’ perchè sono convinta che prima di lanciarci sulla scena mondiale – ho sentito parlare anche di Interplanetare, come se i marziani non avessero nulla di meglio da fare – sono convinta che dobbiamo risolvere molti problemi in questo paese (viabilità e trasporti per dirne una) un po’ perchè ancor prima, molto prima d’iniziare, la cosa aveva purtroppo preso una piega disgustosa tra inquisizioni e scandali.

Ma tant’è che indietro non si torna e che tra pochi mesi daremo il via alle danze di questa immenso circo.

Sì, ma che cos’è l’EXPO? Beh, tecnicamente si tratta di una delle Esposizioni Universali che si sono succedute nel mondo a partire dal 1750 a Londra (anche se quella che tutti ricordiamo e abbiamo studiato è quella del 1851, voluta dalla Regina Vittoria e allestita all’interno del Cristal Palace a Londra) e che ha per tematica “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, come ben tutti oramai sappiamo data la martellante pubblicità a cui siamo sottoposti.

Ora perchè ve ne parlo?  Per il semplice fatto che, in maniera quasi straordinaria direi, si è deciso che una delle maggiori attrazioni dell’EXPO sarà proprio la Fotografia. E non una Fotografia qualunque ma sono stati chiamati ben 9 grandissimi fotografi (Ferdinando Scianna, Martin Parr, Gianni Berengo Gardin, Alex Webb, Irene Kung, Alessandra Sanguinetti, Joel Meyerowitz, George Steinmetz, Sebastião Salgado), che rappresenteranno, all’interno del Cluster, le varie sezioni dell’EXPO. Cosa sono i Cluster? Semplicemente sono delle macro-aree in cui è stato diviso tutta l’Esposizione; all’interno di ognuna di queste macro-aree  ad ogni fotografo è stato chiesto di illustrare, attraverso il proprio lavoro, quella particolare tematica.

Sebastiao Salgado Expo

Foto di Sebastiao Salgado per il Cluster Caffè

E i nove big della fotografia non si sono certo tirati indietro! Di seguito riporto quanto scritto su www.expo2015.org sulle varie suddivisioni dei cluster e sui fotografi che la illustreranno.

Cluster Riso.  Terre di Riso: la Pianura Padana e altre piantagioni di riso immortalate dagli scatti dell’italiano Gianni Berengo Gardin, maestro della fotografia internazionale, che ha indagato per anni la coltura e la raccolta del riso, dalle valli del Piemonte e della Lombardia alla Cina e alla Francia.

Cluster Frutta – Legumi – Il giardino delle meraviglie: la svizzera Irene Kung attraverso le sue fotografie artistiche mostrerà la straordinaria bellezza degli alberi da frutta e dei legumi.

Cluster Cereali – Tuberi: la varietà delle diverse specie di Pane del mondo immortalate dall’americano Joel Meyerowitz con delle installazioni prodotte appositamente.

Cluster  Cacao. Il cioccolato: il cioccolato prodotto, consumato e venduto in tutto il mondo grazie allo sguardo dell’inglese Martin Parr, Presidente di Magnum, che nel corso dei suoi viaggi, è stato testimone del consumo e della varietà con cui il cacao attraversa la vita di tutti gli abitanti del pianeta.

Cluster Caffè: il grande fotografo brasiliano Sebastião Salgado, ha lavorato negli ultimi dieci anni fotografando la coltivazione, la raccolta, l’essiccamento, la selezione e il trasporto del caffè, in vari paesi del mondo, con un racconto lirico ed epico degli uomini e delle donne che lo producono.

Cluster Isole del Pacifico: La natura primigenia, l’esotismo. La carnalità della Natura viste dall’americana Alessandra Sanguinetti di Magnum che mostrerà la vita delle famiglie nelle Isole Oceaniche, con tre storie diverse realizzate negli Oceani Atlantico, Pacifico e Indiano.

Cluster Biomediterraneo: la cultura, la storia, il paesaggio illustrati attraverso le fotografie di Ferdinando Scianna, fotografo italiano di Magnum che del racconto del Mediterraneo ha fatto oggetto della ricerca artistica di tutta la sua vita, a partire dalle sue origini siciliane ed esplorando altri paesi per documentare la cultura, la vita e i riti che la accompagnano.

Cluster Zone Aride- In volo sui deserti: l’americano George Steinmetz, mostrerà le Zone Aride del mondo dall’alto, attraverso un suo speciale deltaplano costruito appositamente, con delle magnifiche visione di queste zone in molti casi riadattate alla fertilità e alla coltivazione di  prodotti agricoli.

Cluster Spezie. La Via delle Spezie: l’americano Alex Webb, membro di Magnum e sognante interprete della fotografia di viaggio e uno degli autori più in vista del National Geographic, racconterà la grande varietà selle spezie attraverso un itinerario che lo porterà a ripercorrere l’antica Via delle Spezie e i mercati dell’Asia.

Foto di Sebastiao Salgado per il Cluster Caffè

Foto di Sebastiao Salgado per il Cluster Caffè

No Response to “EXPO niamo: nove fotografi per nutrire il Pianeta”

Comments are closed.